Loading Attendere...
AS SERSALE
Longobarda - Sersale
Longobarda - Sersale
News pubblicata il 17-03-2019
Anticipo inedito, mattutino di Sabato, in quel di Cotronei che si conclude con una netta vittoria dei giallorossi che così scavalcano proprio la Longobarda, attestandosi al sesto posto, a ridosso della zona play off ancora comunque distante.
Entrambe le squadre, considerato il giorno e l'orario, si presentano in formazione fortemente rimaneggiata. Il Sersale scende in campo con un classico 4-4-2 con Torchia G. fra i pali, Scarpino e Carrozza terzini, Di Spirito e Ricciardi difensori centrali; a centrocampo Barletta e De Fazio sugli esterni con Spadafora e Gerace al centro; in attacco la coppia Scorza-Galeano G. In panchina con mister Teducci, Grillo che prenderà il posto di Spadafora al minuto 80 e mister Riccio subentrato all'inizio del secondo tempo al posto del claudicante Carrozza. Parte bene il Sersale che dopo 5 minuti passa in vantaggio: Scorza serve in profondità un  pallone delizioso per Galeano G. il quale, dopo aver superato il diretto avversario, batte il portiere in uscita con un perfetto rasoterra. La Longobarda non ci sta e ha una grande reazione creando diverse occasioni, alcune clamorose, fallite da Angotti e Venturino. Il meritato pareggio giunge al 35° dopo una caparbia azione di Garofalo, giocatore di categoria superiore, il quale si presenta davanti a Torchia bravissimo a rimanere in piedi fino all'ultimo e a respingere il tiro del centrocampista di Pagliarelle; sulla respinta Venturino è più veloce di tutti e deposita la palla nella rete sguarnita. Passano due minuti e il Sersale trova di nuovo il vantaggio: Di Spirito, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, raccoglie una corta respinta della difesa e batte a colpo sicuro da pochi metri. Primo tempo che si chiude con un sussulto della Longobarda: Angotti da posizione favorevole spara alto sulla traversa. Il secondo tempo il Sersale legittima il vantaggio con una grande prestazione: almeno 5-6 palle gol fallite in modo clamoroso dagli attaccanti giallorossi fino a quando, al minuto 78 Galeano G., dopo un'azione tambureggiante tira nella porta sguarnita e un difensore si sostituisce al portiere con una grande parata. Rigore ineccepibile che Galeano G. si fa respingere dal portiere ma poi raccoglie la respinta e realizza il gol del 3-1 con la sua ventesima rete stagionale. Al minuto 86 la nota stonata della giornata: Galeano G., nel tentativo di colpire al volo un pallone, cade a terra male riportando una distorsione alla caviglia. Il bomber giallorosso è costretto ad uscire dal campo portato in braccio da Carrozza e mister Teducci. Ancora emozioni nei minuti finali: prima la Longobarda accorcia le distanze al 90° col solito Venturino che raccoglie di testa una respinta della traversa su un tiro dalla distanza e poi mister Riccio realizza al minuto 92 dopo un azione di Barletta sulla destra che mette in area un pallone sul secondo palo dopo aver superato due avversari. Dopo 4 minuti di recupero, l'ottimo arbitro Ceraso, decreta la fine delle ostilità. Nel prossimo turno i giallorossi se la vedranno con la capolista Mesoraca che in questo turno ha battuto per 4-1 il Petilia mantenendo 5 punti di vantaggio sul Cutro a sua volta vittorioso per 5-2 contro il Botro.